06/02/2017

The Studio Experience, un viaggio nella produzione

In ambito musicale l’obiettivo di ogni performer è quello di ottenere la totale padronanza nell’utilizzo dei mezzi tecnici ed espressivi. La tecnologia è al servizio dell’autore (e non viceversa) solo quando quest’ultimo acquisisce un’ampia conoscenza delle caratteristiche di ogni singolo strumento al quale si affida durante il lungo processo creativo.
In fase produttiva, passaggio essenziale nel percorso della realizzazione musicale, emergono da sempre molteplici problematiche dovute alla mancanza di un’adeguata preparazione nei confronti dell’approccio al lavoro in studio di registrazione.
In molti casi, l’ambiente “asettico” tipico di uno studio professionale tende a ridurre, o addirittura annullare, sia le caratteristiche artistiche che la resa sonora del cantante/musicista/compositore: distratto dai numerosi input ai quali è sottoposto durante la performance in studio, un individuo impreparato risulta incapace di operare al 100% del rendimento di fronte a dinamiche che richiedono abilità più specifiche rispetto a quelle impiegate in altri contesti musicali. Il performer è pertanto convinto di aver realizzato un prodotto valido e competitivo soltanto perchè è riuscito a portare a termine l’esecuzione.
A fronte di un notevole dispendio di energie e risorse profuse in sede di registrazione/produzione, gli scarsi risultati ottenuti sono alla base della rinuncia, da parte dei più, di proseguire con convinzione ed entusiasmo un percorso musicale professionale degno di nota.
Forte di un’esperienza in studio certificata, il team di docenti della Italian Music Academy, che vanta la presenza tra i crediti di album venduti in milioni di copie in Italia e nel mondo, offre da oggi il programma “The Studio Experience”, una serie di incontri e lezioni che si svolgeranno presso gli studi della Zero Crossing Records di Mozzo (BG).
Si analizzeranno i lavori dei più grandi produttori dell’era analogica come Phil Spector, Trevor Horn, Quincy Jones. Ogni allievo potrà apprendere l’arte delle registrazione sonora direttamente sul campo, affiancato da un docente e dal tecnico del suono e producer Simone Prandin, che lo seguiranno attraverso il percorso di realizzazione e produzione di uno o più brani musicali.
Il progetto “The Studio Experience” è la novità del 2017 dell’IMA – Italia Music Academy, l’innovativa piattaforma didattica nata dall’incontro tra musicisti italiani di fama internazionale e prestigiose istituzioni attive nel mondo dell’insegnamento e dello show business.
Per info sul programma dettagliato, le tariffe ed il calendario degli incontri clicka qui ed inviaci il tuo nome, cognome, giorno preferito della settimana per il corso. Sarai contattato a breve con il programma ed il calendario delle lezioni.
Credits insegnanti:
Fabrizio Frigeni (chitarrista e arrangiatore): 883, Renato Zero, Giusy Ferrery, Gianni Morandi, Laura Pausini, Francesco Facchinetti, ecc.
Eugenio Mori (Batterista): PFM, Gianna Nannini, Luciano Ligabue, Alex Britti, Biagio Antonacci, ecc
Davide Rossi (Pianoforte, Tastiere): Eros Ramazzotti, Neffa, Paolo Meneguzzi, Syria, Sugar Blue, ecc.
Marco Mangelli (Bassista): Andrea Bocelli, Dirotta Su Cuba, Mia Martini, ecc.
read more